La dubbia mascolinità della grigliata

Amûrê Me Biceribînin Ji Bo Çareserkirina Pirsgirêkan

Perché presidiare la griglia è uno dei nostri stereotipi di genere più ostinati.

Una famiglia degli anni '60 ha un barbecue in giardino. Ovviamente, il tizio lo sta presidiando.

H. Armstrong Roberts/ClassicStock/Getty Images

Questa storia fa parte di un gruppo di storie chiamate I beni

Il Beef Industry Council ha introdotto la sua unica eredità duratura nell'immaginario culturale 27 anni fa, nel 1992. Non ricordo di aver visto lo spot in TV, ma per tutta la mia vita e fino ad oggi, mio ​​padre lo ripete ogni volta che griglia una bistecca: Manzo. È quello che c'è per cena.

Non è un caso che sia lui e non mia mamma a dirlo sempre; né è un caso che sia la voce baritonale di Robert Mitchum (e dopo la morte di Mitchum, Sam Elliott) a recitare lo slogan alla fine di ogni spot, anche se era in realtà rivolto alle donne . Il manzo e le attività relative alla sua preparazione - macellazione, barbecue e grigliate - sono sempre state codificate come maschili.

Ecco perché se quest'estate parteciperai a un evento in cui qualcuno preparerà carne alla griglia all'aperto, quella persona sarà probabilmente un uomo. Potrebbe non essere; Non conosco la tua vita! Ma anche con la consapevolezza che il genere è fluido e che le differenze tra uomini e donne sono in gran parte costruzioni sociali, presumiamo ancora che gli uomini siano i responsabili della preparazione della parte hamburger dei cheeseburger, ma non necessariamente dei condimenti, e che siano loro quelli che recitano tra loro slogan pubblicitari stupidi degli anni '90 e discutono del modo ideale per accendere una griglia.

Come tagliare il tacchino il giorno del Ringraziamento, chi arriva alla griglia determina chi è il ragazzo più grande della festa, l'incastonatore dell'atmosfera generale. E le ragioni per cui, e come ne parliamo, sono complesse e riguardano temi spinosi dell'essenzialismo di genere. Ma i dati potrebbero suggerire che le barzellette sui tizi della griglia sono più diffuse degli stessi ragazzi della griglia.

Da dove viene lo stereotipo del grilling is for dudes?

Le persone hanno discusso di uomini e grigliate su Internet per molto tempo. In un pezzo decisivo su questo argomento per Forbes nel 2010, Meghan Casserly spiega perché gli uomini amano grigliare in questo modo: Grigliare è un po' pericoloso (c'è il fuoco!), permette ai ragazzi di uscire insieme fornendo anche una sorta di intrattenimento neutrale (guardare un ragazzo fare cose e forse anche criticarlo mentre lo fa) e richiede una pulizia minima (autoesplicativo).

Casserly nota anche che questo è un fenomeno americano particolarmente del 20 ° secolo: nelle prime società di cacciatori-raccoglitori, cucinare la carne sul fuoco era in gran parte lavoro delle donne, e nella maggior parte del sud-est asiatico, in Messico e in Serbia, ad esempio, lo è ancora. Il motivo per cui associamo la grigliata agli uomini è, come molti stereotipi di genere ostinati, un prodotto degli anni '50 e della suburbanizzazione. Le case suburbane con il cortile hanno portato alla popolarità del barbecue nel cortile, e i libri per genitori dell'epoca sottolineavano l'importanza dei padri attuali che trascorrevano del tempo con le loro famiglie, quando in un'epoca precedente potevano aver trascorso quel tempo libero al pub con altri tizi.

Nel frattempo, scrive, il marketing e la pubblicità all'epoca fecero una grande spinta per portare a casa la connessione tra grigliate e mascolinità. [Christopher Dummitt, professore associato di Storia canadese alla Trent University di Peterborough, Ontario,] usa un esempio di una prima pubblicità per un negozio di articoli per la casa canadese che mostra un uomo più anziano che coccola una giovane bionda formosa mentre le serve una grossa bistecca di la griglia per illustrare il suo punto. 'C'era uno sforzo cosciente in quel momento per creare una connessione tra grigliare e virilità, per rendere la cucina con il fuoco una cosa da macho', dice.

Nel Telegrafo nel 2014, Chris Moss propone una teoria più cinica: il barbecue è un superbo esempio di minimo giustificato, scrive. Implica un sacco di stare in piedi... e permette a un maschio di apparire occupato mentre donne/ospiti/bambini corrono in giro a preparare insalate, apparecchiare i tavoli, raffreddare le birre e in generale a fare di tutto.

Perché è davvero difficile parlare di uomini e grigliate senza uno strato di ironia

Tutti questi motivi per cui i grilli e gli uomini sono culturalmente legati hanno una cosa in comune: si basano sull'essenzialismo di genere. È l'idea che tutti gli uomini condividano determinati tratti, come amare il fuoco e il pericolo ed essere pigri, e che tutte le donne preferiscono cucinare e correre in giro essendo ficcanaso, per esempio (e anche che uomini e donne sono gli unici due generi).

Nel suo saggio del 1993 Perché gli uomini fanno il barbecue? , che in realtà non riguarda il barbecue, l'antropologo Richard Shweder discute le origini degli spazi maschili e femminili nelle diverse culture. Nella società urbana americana contemporanea, lottiamo con le norme di genere occidentali mentre le respingiamo.

Si ha il sospetto, tuttavia, che quando sensibilità stabilizzata e sensibilità nomade convivono nella stessa sensibilità, come talvolta accade, lo fanno infelicemente o un po' a disagio, scrive. Per il buon senso nomade contemporaneo, la divisione sessuale del barbecue, per cui le donne che sono uguali ai loro mariti e che di solito non stanno vicino a casa, non cucinano mai quando il focolare della famiglia è all'aperto, è una specie di imbarazzo, una vergognosa confusione di tipi ideali, o per lo meno un buon argomento di conversazione.

Sta parlando della sua comunità qui, cioè Chicago nei primi anni '90 tra un gruppo di uomini e donne presumibilmente istruiti. Penso che ciò che intende dire sia che per quanto le donne e gli uomini nell'America urbana della fine del XX secolo non si considerassero legati ai ruoli di genere tradizionali, quando l'attività è barbecue o grigliate, tutti ricorrono a loro e poi diventano davvero imbarazzati a proposito.

Ecco perché quasi ogni volta che partecipo a un evento in cui la carne deve essere grigliata, non solo sono gli uomini a fare la grigliata (indipendentemente dalla loro reale abilità nel preparare la carne) ma qualcuno sottolinea sempre il fatto che gli uomini sono facendo la grigliata. Ci piace parlare di uomini e grigliare forse più di quanto gli uomini in realtà amano grigliare, perché questi stereotipi potrebbero essere sempre meno legati alla realtà.

Secondo uno studio di un produttore di griglie citato in a 2014 pezzo di Newsweek , il numero di donne che utilizzano le griglie è aumentato dal 20 al 25% dal 2013 al 2014. E secondo la Hearth, Patio & Barbecue Association (!), il 55% delle griglie elettriche da esterno - che in particolare non richiedono l'accensione di un fuoco - sono donne.

Come afferma Newsweek, osservando che ciò che ora consideriamo cultura della grigliatura incorpora molto più della carne:

Tali cambiamenti culturali suscitano domande bizzarre da parte degli scienziati sociali che tendono ad andare così: le decisioni di produzione sono coinvolte nelle moderne pratiche di barbecue, in cui la diffusione della codifica di genere nell'attività alimentare può riflettersi nella crescente presenza di verdure alla griglia e altro ancora? pasti complessi e vari, introducendo una nuova codifica culturale nell'allocazione temporale del dominio femminile delle attività domestiche al chiuso?

Traduzione: le donne e la loro efficienza rendono il barbecue in giardino un pasto migliore?

È un pensiero interessante, ma che, proprio come le discussioni popolari sugli uomini e sul barbecue, si basa sugli stereotipi di genere tradizionali: le donne sono più brave nel multitasking e si preoccupano di più di mangiare pasti equilibrati. Se c'è qualcosa di sbagliato nel riconoscere che a volte ci sono differenze tra uomini e donne è un dibattito profondamente radicato all'interno del femminismo e delle scienze sociali e non ha bisogno di essere sezionato qui, ma fa parte di ciò di cui parliamo quando parliamo di uomini e grigliate.

A Saggio 2015 per Slate di Jacob Brogan funziona quasi come un mea culpa per il suo amore per le grigliate. Sono a disagio con il piacere che provo in qualcosa di così convenzionalmente maschile, scrive, il che è molto divertente che lo voglia o meno. Incombendo sui carboni, pinze alla mano, mi sento estraniato da me stesso, rielaborato nel ruolo di papà di periferia. In quei momenti, ho la sensazione di essere caduto in una trappola della società, che riafferma i ruoli di genere che ho passato anni a cercare di annullare. L'intera faccenda sembra retrograda, una reliquia di un'era precedente e meno inclusiva.

Il fatto che Brogan si senta in colpa per il fatto che gli piaccia cucinare all'aperto può sembrare sciocco, ma ciò di cui si sta davvero scusando è la cultura dei bro ancora ampiamente presente nel marketing e nella pubblicità che dichiara che le grigliate devono essere fatte dagli uomini. Un esempio particolarmente eclatante è che 2009 Kingsford Coal commerciale dove una donna inizia a caricare una griglia di carbone finché il marito non corre a fermarla. Questa non è una stufa, dice. E se entrassi in cucina e iniziassi a preparare un'insalata? Sarebbe strano, lei è d'accordo.

Ciò potrebbe cambiare, tuttavia. La scorsa settimana la legge della British Advertising Standards Authority bandire gli stereotipi di genere è entrato in vigore, il che significa che gli annunci ora non possono mostrare uomini o donne che non riescono a svolgere un'attività in particolare a causa del loro genere (ad esempio, l'incapacità di un uomo di cambiare i pannolini, l'incapacità di una donna di parcheggiare l'auto). Come assistente professore di comunicazione alla Cornell Brooke Erin Duffy spiegato a Vox , Le rappresentazioni molto limitanti del genere che hanno sostenuto l'industria pubblicitaria per oltre un secolo non risuonano più con il nostro mondo sociale.

Questi atteggiamenti potrebbero non aver ancora raggiunto la cultura della grigliata. Nel 2017, l'industria della carne bovina negli Stati Uniti ha riportato il suo famoso slogan in una serie di annunci sui social media in gran parte simili alle versioni degli anni '90, utilizzando la stessa voce baritonale e abbondanti inquadrature di allevatori di bestiame per lo più maschi. Non c'è niente di sbagliato in questo, ovviamente: tutto ciò che fa è illustrare che uomini e grigliate rimangono una delle nostre associazioni di genere più testarde e curiose. Il manzo, per ora, sembra essere ancora quello che fanno solo gli uomini per cena.

Iscriviti alla newsletter di The Goods. Due volte alla settimana, ti invieremo le migliori storie sui prodotti esplorando ciò che acquistiamo, perché lo acquistiamo e perché è importante.