Studio: l'aggiunta di alloggi a basso reddito ai quartieri poveri riduce la criminalità e aumenta il valore delle proprietà

Amûrê Me Biceribînin Ji Bo Çareserkirina Pirsgirêkan

Se c'è una cosa che tutti sanno della politica urbana, è che nessuno vuole che si costruiscano case a basso reddito nel proprio quartiere. Spezzare le concentrazioni di povertà costruendo alloggi sovvenzionati nelle aree ricche sembra una grande idea, ma i ricchi vi pongono il veto. Quindi, invece, lo costruiamo in quartieri già a basso reddito e diseredati, dove crea ulteriori oneri su luoghi già travagliati. Quindi, quando possibile, anche i quartieri poveri pongono il veto alla creazione di nuove abitazioni a basso reddito, il che lascia i residenti più poveri senza un posto dove andare.

Tranne un studio di Rebecca Diamond e Timothy McQuade della Stanford Business School rileva che la paura di costruire alloggi a basso reddito nei quartieri poveri è del tutto fuori luogo.

Persone pensare aggraverà ulteriormente le difficoltà di quartieri già gravati da difficoltà, ma i dati mostrano il contrario. Tasso di criminalità autunno e valori di proprietà salita quando si costruiscono alloggi sovvenzionati in un quartiere povero.

Cosa dice lo studio

Lo studiano guardando in particolare agli alloggi costruiti utilizzando il Low Income Housing Tax Credit (LIHTC), che fornisce finanziamenti per la costruzione di alloggi sovvenzionati. Analizzando le transazioni e i dati demografici di 129 contee trovano i seguenti fatti sorprendenti:

  • I quartieri con un reddito medio inferiore a $ 26.000 vedono un 6,5 percento aumento nei valori delle proprietà entro 0,1 miglia dal sito di sviluppo LIHTC.
  • Al contrario, nei quartieri prevalentemente bianchi con redditi superiori a $ 54.000, ci sono cali dei prezzi delle case di circa il 2,5 percento entro 0,1 miglia dal sito di sviluppo LIHTC.
  • Nei quartieri a basso reddito, l'introduzione di alloggi a prezzi accessibili riduce la criminalità e la segregazione.
  • Nei quartieri ad alto reddito, l'introduzione di alloggi a prezzi accessibili non porta ad un aumento della criminalità.

Questo risultato è un po' deprimente nel contesto del comportamento degli acquirenti di case nei quartieri benestanti. Gli sviluppi abitativi a basso reddito non farlo aumentare la criminalità, ma la gente fugge comunque dalla zona per pregiudizio razziale o di classe.

Ma i risultati sui quartieri a basso reddito sono estremamente incoraggianti.

Suggerisce che l'aggiunta di nuove abitazioni a basso reddito in alcuni quartieri può essere una politica vantaggiosa per tutti che non solo aiuta le famiglie a trovare un posto dove vivere, ma anche migliora le circostanze dei vicini quartieri in difficoltà.

Come funziona?

Gli autori non offrono molto di una teoria causale di perché l'aggiunta di alloggi a basso reddito a un quartiere già povero serve come strategia di sviluppo del quartiere efficace oltre a notare che l'abbassamento dei tassi di criminalità probabilmente aumenterebbe il valore delle proprietà.

La mia ipotesi è che se questo risultato reggerà a un ulteriore esame, vedremo in gran parte che gli spazi urbani traggono vantaggio dall'avere più persone al loro interno. In un'area ricca in cui l'alloggio è già costoso, l'aggiunta di sviluppi LIHTC probabilmente escluderà gli sviluppi dei tassi di mercato. Ma nelle aree più povere potrebbe non esserci nessuno interessato a investire in uno sviluppo a tasso di mercato. Lo sviluppo di LIHTC aiuta perché è sviluppo portando a una popolazione locale più numerosa, strade più vivaci, più vendita al dettaglio e un senso generale di maggiore attività.


Ecco una semplice soluzione alla povertà